PLAY MUSIC STOP VIOLENCEcambia il mondo con la tua musica

Home / Concorso / Brani / Dinho, Mixa & J-Sklera

foto

216 voti ricevuti

Ultima alba

Dinho, Mixa & J-Sklera

/userfiles/media/registrations/156_dinho, j-sklera e mixa-ultima alba 2.mp3

Testo brano

ULTIMA ALBA - DINHO, MIXA & J-SKLERA (LYRICS)

J-SKLERA:
Questa data verrà ricordata per la giustizia fatta,
per i volti noti avvolti in una cravatta
che hanno brevettato passo dopo passo
la soluzione al male: la legge del contrappasso
che risolverà...

DINHO:
Ho il sonno leggero stanotte, mi tengono sveglio i rintocchi...
Padrone di niente, se non di due occhi che non rivedranno altre notti.
Momenti di follia... due spari, rabbia, fretta, calma...
anche il destino è una pistola, ma c'è un solo colpo in canna.
Quel corpo che s'accascia costituisce una condanna, già...
la testa dice «scappa!», Il cuore «cerca un'ambulanza!»,
Ma il cuore non comanda nulla e già parte la corsa,
terminata poco dopo su due gambe senza forza.
Adesso, fuori, il mondo sogna ancora, sai, l'ora è profonda:
tiene sveglio solo me, due gatti e una fontana rotta.
La notte è troppo corta quando vuoi che non finisca.
Ogni alba è un nuovo inizio? Non dal mio punto di vista.
È un'artista, la vita, non fa bis e porge il conto.
Non mi perderei quest'alba per nessun motivo al mondo.
Una lacrima disturba l'occhio e offusca la visuale.
Amore, oggi questo sole non è niente di speciale.
Prendo fiato e serro i denti per sentirmi ancora vivo...
due passi, ormai è il momento, poi sarà tutto finito.
Ultima alba, arrivo...

Rit.
J-SKLERA:
La descriverò come se fosse onor
che mi da il brivido di vivere l'ultima alba, questa è l'ultima alba per me.
Eppure non lo so se è veramente onor
godermi il brivido di vivere l'ultima alba, l'ultima alba.

MIXA:
L'alba è arrivata, io sto per andare via,
mi accarezza il vento fresco che c'è a prima mattina.
E il giudice non condanna, è la natura che comanda...
la notte muore, sorge l'alba... non ho mai dato importanza.
Ma lei è una seconda chance, un'altra volta;
dalla terra si nasce e nella terra si ritorna.
Ho bloccato il tempo, non ho più modo di rimediare.
Avrei voluto un paio d'ore almeno per pregare
ma sono solo, c'è solo il mio battito in questo posto...
alla fine a nessuno interessa il sentimento di un mostro.
Ora si sente la paura e non voglio che si sappia:
gli occhi chiusi, perché gli occhi sono lo specchio dell'anima.
Due angeli neri mi accompagnano,
il corridoio è lungo ma noi arriviamo in un attimo.
È l'ultimo sospiro prima di cadere nel baratro:
un uomo si avvicina con una siringa in mano
e le mani sudano, mi siedo in un angolo buio.
Mi hanno punto, il sangue si sporca come la coscienza
e si blocca tutto...

J-SKLERA:
Ti raggiungerà... chissà dove, chi sa se lui la sentirà la voce che gli manda
chi ci penserà, dalla massa fino in sala stampa, all'amore che gli manca.
Ti raggiungerà... tutti annuiscono e non si intristiscono
ma lui intanto è rimorto in preda al rimorso, preda di questo mondo.

Rit.

  • 1. Fabbri ha scritto il 04/04/2015 alle 17.12:

    questi ragazzi sanno fare ballare come sanno fare riflettere.... precisissimi , intonati e soprattutto tanta tanta tanta poesia!!!

  • 2. Giulio ha scritto il 03/04/2015 alle 18.37:

    grandi

Altri commenti